Home > Malagiustizia, Mobing genitoriale > Cum mortuis in lingua mortua

Cum mortuis in lingua mortua


Il mio nome è Sarah,
Ho tre anni;
I miei occhi sono gonfi.
Non riesco a guardare …
Devo essere stupida
Devo essere cattiva,
Perché altrimenti mamma sarebbe arrabbiata con me? …

Voglio essere migliore,

Non voglio essere brutta,
Così forse mia mamma mi darebbe un abbraccio …

Non devo parlare,
Devo essere sempre buona e ubbidiente;
Altrimenti, per punizione,
Sono rinchiusa tutto il giorno in casa …

Quando mi sveglio
Sono sola in casa,
Al buio per ore e ore …

Quando la mamma torna
Cerco di essere bravissima
Se lei mi colpisce
Spero che sia una sola botta …

Non devo fare rumore,
Ho appena sentito la porta;
Mio padre è tornato ubriaco dal bar …

Ho sentito il mio nome gridato con rabbia
Mi stringo contro il muro …
Cerco di nascondermi.

Vedo il suo sguardo orribile,
Non posso trattenere il pianto,
Sono disperata …
Mi trova nell’angolo in lacrime,
Grida, insulta,
Dice che sono colpevole per di tutti i loro problemi …

Inizia a colpirmi
Urla ancora,
Gli sfuggo ma mi riprende quando inciampo …

Cado per terra
Mi fanno male le ossa
Papà mi dice le cose
Che non capisco …

“Perdonami”, urlo disperata.
Ma è troppo tardi, il suo volto contorto sembra che bruci …

Le botte e le parole mi fanno molto male,
Chiedo a Dio misericordia e pietà …
Finalmente finisce,
E si dirige verso la porta, mentre io giaccio al suolo
Quasi morta …

Il mio nome è Sarah,
Ho tre anni di età;
Stasera mio padre …
Mi uccise senza pietà.

Foto e poesia cortesia di: http://www.reporteconfidencial.info/noticia/25517/abuso-infantil/

Traduzione dalla spagnolo: Josip Koprivec

Annunci
  1. Uomo Linux
    3 giugno 2011 alle 05:29

    Per fortuna ultimamente denunce e indicazioni di questo genere avvengono sempre piu’ spesso; l’omerta’ che regnava in passato sta finalmente scomparendo. Queste cose accadono piu’ spesso e piu’ vicino a noi di quello che si creda e affinche’ la situazione migliori questi abusi devono essere denunciati pubblicamente!

    Il peggio pero’ non sono neppure le percosse che lasciano segni visibili sul corpo, sono tutte quelle violenze psicologiche che purtroppo non lasciano segni visibili ma che fanno disastri, soprattutto nella personalita’ dei bimbi in pieno sviluppo. Non che le botte non lascino strascichi psicologici, ma spesso i bambini pensano: -“picchiami, sfogati, tanto il male poi passera’!” e trascurano la parte psicologica. Tutte le minacce e le ritorsioni che pero’ fanno male “dentro la testa” incidono direttamente sullo sviluppo della persona e ai bambini (e soprattutto agli adolescenti) questo fa spesso piu’ male delle botte.

    Vorrei aggiungere anche che spesso il terrorismo psicologico viene perpetrato anche ai danni delle donne da parte di certi uomini e pure ai danni di uomini da parte di certe donne. E ancora, piu’ spesso di quello che si creda, da parte delle autorita’ ai danni del singolo cittadino.

    L’abuso di potere che nuoce all’altro, perpetrato per puro piacere, e’ una perversione tipica dell’essere umano e che non si trova nel mondo animale; un discorso che si potrebbe affrontare in un altro articolo. Che la violenza sia insita nell’essere umano e che il sadismo faccia parte del nostro stesso essere “sapiens”?

    • 3 giugno 2011 alle 06:34

      Purtroppo spesso i Pretori sono ignari (ignoranti) o peggio, non vogliono vedere le conseguenze quando la violenza è perpetrata dalla madre e/o dal suo convivente, come nel mio caso (vedi articolo »Pillole: madre«). Nonostante il rapporto dell’Ospedale Civico e dello psicologo, il Pretore Matteo Pedrotti non volle vedere i fatti poiché contrastanti con gli ordini ricevuti e con il suo credo politico. In questo contesto noi uomini siamo solo “kanonenfutter” e il suo agire prova che di bambini altrui non le importa nulla. Mio figlio soffre di gravi conseguenze di questi atti di violenza psichica e fisica ma nemmeno oggi, davanti all’evidenza palese, il testardo “pupazzo di legno” non agisce. I mezzi di comunicazione hanno ricevuto l’ordine di silenzio su questo blog, in pubblico tutti tacciono, ma in privato controllano quotidianamente se sono stati nominati. Intanto a mio figlio e a migliaia di altri figli nostri, questi mostri hanno distrutto il futuro…….. nel nome di ideologie morte, dell’ignoranza e delle loro psicopatie inconfessate da ONC.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: